STRESS

LO STRESS

COS’E’ LO STRESS? E’ una reazione psicofisica a stimoli ambientali. Dipende da fattori individuali,ambientali e comportamentali.

COSA CAUSA LO STRESS? L’organismo reagisce allo stress aumentando la secrezione di certi ormoni e liberandone altri. Lo stress causa cambiamenti fisici nel cervello e nel corpo. La fatica,l’ansietà,la depressione,i disturbi del sonno,sono causati da malfunzionamenti chimici del cervello. Lo stress protratto nel tempo può causare anche danni fisici. Sostanze messaggere come la serotonina,la noradrenalina e la dopamina sono tra le principali sostanze chimiche che iniziano a funzionare male. Lo stress infatti può causare una cattiva produzione di queste sostanze. La serotonina è importante per dormire bene,per la regolazione del nostro orologio interno e della temperatura corporea,per la contrazione della muscolatura liscia dei vasi,dell’intestino,dei bronchi,dell’utero e della vescica,per la regolazione dell’automatismo intestinale,la modificazione della pressione arteriosa;interviene nei processi allergici e infiammatori,riduce il tempo di sanguinamento,determina la sintomatologia dell’emicrania ecc. La serotonina si converte in melatonina e viceversa. Ogni 25 ore il nostro orologio interno viene “regolato”. Il primo segno di stress è quindi un sonno cattivo. La noradrenalina “regola” i livelli di energia del nostro corpo. Senza noradrenalina nel cervello ci si sentirebbe sempre stanchi. Essa funge da mediatore chimico della trasmissione nervosa,determina la trasmissione degli impulsi nervosi dalle fibre agli organi effettori,controlla il tono dei vasi sanguigni,la muscolatura liscia dell’intestino,dell’utero,dell’iride,la replezione della milza,la produzione pancreatica di insulina,la scissione epatica del glicogeno in glucosio. Avere bassi livelli di noradrenalina quindi è come cercare di avviare un’automobile con la batteria scarica. La dopamina è importante per la produzione delle endorfine,sostanze regolatrici del senso del dolore,della regolazione del piacere ecc. Lo stress ha un’azione immunosoppressiva,attraverso la produzione di noradrenalina e cortisolo da parte delle ghiandole surrenali. Il cortisolo è particolarmente attivo nel metabolismo dei carboidrati,interviene nel ritmo sonno-veglia (la sua produzione aumenta nelle ore diurne). L’aumento di glicocorticoidi ha un’azione che risulta tossica per i processi neurologici. L’organismo declina in anticipo rispetto al programma genetico. Nello stress cronico,anche la risposta ormonale di adattamento è cronica,comportando affaticamento e indebolimento generale. Insorgono facilmente malattie,i processi di crescita,ricambio e riparazione dei tessuti risultano ritardati. Lo stress può causare un aumento del livello degli ormoni androgeni,aggravando la caduta dei capelli (provocata dal cortisolo). Ciò è particolarmente evidente nelle donne,dove il livello di androgeni prodotti dalla ghiandola surrenale aumenta. Infatti ad esempio,sotto stress,l’acne aumenta e le donne saltano qualche ciclo. Quindi lo stress cronico è molto importante,perché,determinando variazioni ormonali,ha effetti che possono risultare molto negativi. A livello cardiaco si possono determinare i seguenti problemi:

  • Tachicardia
  • Irregolarità del battito cardiaco (extrasistoli)
  • Dolore al centro del petto
  • Ipertensione (anche se probabilmente essa è determinata da ereditarietà,dieta,abitudini di vita ecc)
  • Si può anche arrivare all’infarto in determinate situazioni

A livello polmonare asma bronchiale (crisi asmatiche innescate e sostenute dall’ansia),iperventilazione (respiro rapido e superficiale).

A livello gastrointestinale colon irritabile (diarrea,stitichezza,dolori),dispepsia (senso di eccessiva pienezza dopo il pasto,acidità,eruttazioni,dolori),ulcera gastroduodenale (aumento della secrezione acida),morbo di Chron (ulcerazioni nel colon).

A livello endocrino lo stress influenza l’attività delle ghiandole endocrine periferiche,quindi ghiandole surrenali,pancreas,reni,tiroide ecc. Ci sono alcuni studi che ipotizzano anche la sua partecipazione all’insorgenza del diabete.

A livello uro-genitale eiaculazione precoce (in caso di ansia cronica) o diminuzione del desiderio (nel caso di depressione).

A livello della pelle iperidrosi (eccessiva sudorazione,di solito al palmo della mano o alla pianta del piede),prurito,tricotillomania (la persona che ne soffre tende a strapparsi i peli,i capelli e spesso le ciglia).

Spesso l’attività lavorativa è origine di svariate situazioni stressanti. Ancora più grave è però lo stress causato dalla mancanza di lavoro (disoccupazione). Alcuni sintomi comuni dello stress: frequente sensazione di stanchezza generale,accelerazione del battito cardiaco,difficoltà di concentrazione,attacchi di panico,crisi di pianto,depressione,attacchi di ansia,disturbi del sonno,dolori muscolari,ulcera dello stomaco,diarrea,crampi allo stomaco,colite,malfunzionamento della tiroide,facilità ad ammalarsi,difficoltà ad esprimersi e a trovare un vocabolo che si conosce perfettamente,sensazione di noia nei confronti di ogni situazione,frequente bisogno di urinare,cambio del tono di voce,iperattività,confusione mentale,irritabilità,abbassamento delle difese immunitarie,diabete,ipertensione,cefalea e ulcera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *